iten

Il canto di Brixen

HomeIl canto di Brixen
Post Image

Dimmi, perché sei così sensibile agli effetti dell’architettura, non hai osservato, camminando nella città, come tra gli edifici che la popolano taluni siano muti, ed altri parlino, mentre altri ancora, che sono più rari, cantano?” Paul Valery, Eupalinos, 1921
Il progetto per la ristrutturazione e l’ampliamento della Biblioteca Civica di Bressanone, situato nel centro storico della città trentina, si pone l’obiettivo di riuscire a parlare, sottovoce, la lingua della contemporaneità, cercando di esprimersi attraverso la correttezza grammaticale del progetto urbano, fatto di misura, di elementi della tradizione (sebbene reinterpretati), di appartenenza ad un luogo e ad una cittadinanza. Nel far ciò il progetto rifugge il rischio del mimetismo o del vernacolare, non perde dunque l’occasione di parlare la lingua dei propri giorni, ma aspetta che sia il tempo a trasformare il suo messaggio, sussurrato sottovoce, in un canto che riesca a porsi in continuità con la sinfonia che le architetture, stratificate nel corso degli anni, riescono ad intonare invadendo la piazza di un aura acustica perfettamente amalgamata e coesa.

Team di progetto

  • Jacopo Carli
  • Matteo Baralli
  • Luca Barontini
  • Ugo Dattilo

Info

  • Anno: 2009
  • Committente: Comune di Bressanone
  • Località: Bressanone
  • Categoria: Concorsi di progettazione
Progettazione architettonica 50%
Progettazione urbanistica 30%
Cantiere e Coordinamento Sicurezza 5%
Business control, time-line, appalto 10%